Catas: l’estate può attendere

Sarà un agosto estremamente intenso per Catas (catas.com): si sta infatti ultimando il nuovo laboratorio mobili, sorto a tempo di record dalle ceneri dell’incendio che lo aveva distrutto il 20 dicembre 2016.

Da qualche settimana si stanno già trasferendo tecnologie e attrezzature dalla sede provvisoria nel nuovo, grande edificio, dove oramai da metà luglio vengono effettuati i primi test sui prodotti dei clienti: ogni giorno nuove macchine vengono installate e rese immediatamente operative, per dar seguito a una domanda in continua crescita.

Siamo davvero contenti: il nuovo edificio ci permette di razionalizzare la nostra attività e di poter fare ancora di più e meglio, grazie alle tecnologie 4.0 che abbiamo adottato per una gestione più veloce e ancora più precisa delle nostre prove – ha commentato il direttore, Andrea Giavon. Buona parte del nuovo edificio è già operativa e nelle prossime settimane completeremo lo spostamento delle attività, oltre a provvedere alle necessarie rifiniture”.

Vacanze rimandate, dunque, a dopo l’inaugurazione di ottobre. Un “fermento” che è indubbiamente il modo migliore per festeggiare l’anno del cinquantesimo anniversario della struttura, realtà che – come noto – vanta un catalogo di prove e di proposte per la filiera legno-mobile che ne fanno il più importante laboratorio italiano in assoluto e fra i migliori in Europa e nel mondo.