WorldGBC: “Ue acceleri su decarbonizzazione nelle costruzioni”


WorldGBC ha convocato una coalizione di leader del settore delle costruzioni per chiedere alla Commissione europea di sostenere la piena decarbonizzazione dell’ambiente edile attraverso politiche ambiziose.

Il gruppo, che rappresenta oltre 4500 membri in tutta la filiera edilizia, ha firmato una lettera in cui si chiede che la Commissione garantisca che la revisione dei documenti legislativi chiave, come la direttiva sul rendimento energetico degli edifici (EPBD), sostenga un approccio Whole Life Carbon (WLC), ovvero che consideri le emissioni di carbonio emesse nell’intero ciclo di vita dell’edificio.

La lettera aperta fa parte del World Green Building Council (WorldGBC), che è stato lanciato a dicembre, coinvolgendo 10 Green Building Council nazionali (GBC), tra cui GBC Italia.

Il progetto, finanziato dalla European Climate Foundation, IKEA Foundation e Laudes Foundation, sta lavorando con le parti interessate dell’industria per sviluppare una tabella di marcia per indirizzare le politiche europee sulla decarbonizzazione, denominata EU Policy Whole Life Carbon Roadmap, per delineare i percorsi più appropriati per implementare un approccio WLC nel quadro politico dell’Ue. Questo processo sarà replicato anche a livello nazionale in 10 paesi europei, con la guida dei Green Building Council locali.

Il carbonio incorporato negli edifici – emesso in fase di costruzione, demolizione e, più in generale, dalla totale filiera edilizia- costituisce circa il 10-20% della CO2 emessa dagli edifici in tutta l’Unione Europea. Come sottolineato nella lettera, i firmatari considerano cruciale per la politica europea affrontare il problema di queste emissioni insieme a quelle operative – prodotte cioè quando gli edifici sono in uso – al fine di raggiungere la neutralità climatica entro il 2050 in accordo con gli obiettivi del Green Deal dell’Unione europea.

Cristina Gamboa, ceo del WorldGBC, ha dichiarato: “Questa lettera aperta esprime il chiaro consenso dell’intero settore edilizio europeo: la politica deve andare oltre per fornire un ambiente costruito completamente decarbonizzato e un’economia circolare. Con l’avvicinarsi della COP26, emerge per i responsabili politici un’urgenza cruciale di sposare un approccio WLC negli edifici, che comprenda non solo le emissioni operative ma anche il carbonio incorporato. #BuildingLife sta mostrando la strada da seguire sviluppando una serie di tabelle di marcia per 10 paesi europei e poi per l’intera Ue, attraverso una forte collaborazione tra i leader del settore, i responsabili politici e gli esperti. WorldGBC sta invitando i leader senior dell’intera filiera edilizia ad unirsi alla nostra campagna che chiede di sostenere oggi stesso il progetto, diventando ambasciatore di #BuildingLife promuovendo un approccio WLC dell’ambiente costruito“.

Tina Paillet, presidente RICS per l’Europa, ha aggiunto: “L’industria delle costruzioni e dell’edilizia ha un impatto enorme sul cambiamento climatico, sulla disponibilità di risorse non rinnovabili che è fortemente in diminuzione, sulla produzione di rifiuti e sulle opportunità di lavoro locali. Costruire qualsiasi cosa costa carbonio incorporato e siamo sempre più vicini a sforare la nostra quota di carbonio di 1,5°C. Il tempo di agire è adesso e l’economia circolare è l’unica via possibile per un cambiamento significativo per l’ambiente costruito“.

Lars Völkel, EVP responsabile della divisione Prodotti in legno di Stora Enso, ha commentato: “Abbiamo urgentemente bisogno di politiche forti che incoraggino l’uso di materiali a bassa emissione di carbonio per raggiungere edifici a zero emissioni. Una revisione dell’attuale EPBD che affronti le emissioni dell’intero ciclo di vita degli edifici è un modo efficace per raggiungere questo obiettivo. Il clima non può più aspettare“.

Un approccio WLC è fondamentale per annullare completamente le emissioni di CO2 nell’ambiente costruito – le parole di Roland Hunziker, direttore Edifici e Città Sostenibili presso WBCSD. In generale, la performance del carbonio deve diventare parte integrante della valutazione in ogni transazione lungo la filiera ed essere incorporata nei primi processi decisionali dei progetti, negli appalti e nei regolamenti. Il progetto #BuildingLife mira a proporre indicazioni pratiche per raggiungere questo obiettivo“.

Koen Coppenholle, amministratore delegato di CEMBUREAU, ha chiosato: “Le politiche basate su una valutazione del ciclo di vita neutrale per i materiali sono essenziali per decarbonizzare i nostri edifici, e il framework Level(s) è lo strumento giusto per farlo“.

Le azioni per la Commissione europea, esposte nella lettera sono:

  • Riconoscere il pieno potenziale del settore edilizio nella realizzazione di un’Europa neutrale per il clima
  • Garantire che la revisione dei principali dossier legislativi, tra cui la direttiva sul rendimento energetico degli edifici (EPBD), sostenga un approccio WLC, oltre ad accelerare la ristrutturazione, e una maggiore responsabilità per le prestazioni ottenute
  • Riconoscere il potenziale di Level(s) – il quadro dell’UE per gli edifici sostenibili – per fornire un’attuazione concertata della politica WLC, della circolarità degli edifici e dell’analisi dell’adattabilità
  • Realizzare la strategia dell’Ue per un ambiente costruito sostenibile per assicurare la coerenza tra le politiche e coordinare la transizione verso un ambiente costruito sostenibile nell’Ue
  • Lavorare con il network di stakeholder impegnati in #BuildingLife per sviluppare e realizzare queste politiche di trasformazione

A proposito di #BuildingLife

#BuildingLife sta accelerando le ambizioni del Green Deal europeo nel settore dell’edilizia, promovendo la prima risposta a livello regionale alla visione di un ambiente costruito a zero emissioni di carbonio incorporato, come indicato nel rapporto 2019 del WorldGBC. Il progetto svilupperà un percorso da seguire per altre regioni del mondo, secondo i seguenti punti:

  • Realizzare una tabella di marcia che dimostri come la politica dell’Ue in materia di edifici possa adottare obiettivi di carbonio per tutta la vita
  • Lancio di un nuovo impegno per il carbonio di tutta la vita all’interno del progetto globale Advancing Net Zero del WorldGBC
  • Stabilire gruppi di leadership su scala europea e nazionale per contribuire all’elaborazione di tabelle di marcia nazionali per l’intero ciclo di vita del carbonio verso lo zero netto
  • Sostenere l’implementazione di un database di prodotti edilizi sull’impatto ambientale completo dei diversi materiali da costruzione
  • Avviare una campagna di comunicazione per reclutare membri del Parlamento europeo, responsabili politici e leader dell’industria per sostenere pubblicamente un approccio che tenga conto dell’intero ciclo di vita