Fuorisalone, parte oggi la seconda edizione digitale in tempo di pandemia


Torna da oggi il Fuorisalone (www.fuorisalone.it), per il secondo anno consecutivo in formato digitale in occasione di Milano Design City, con preview di prodotto, tavole rotonde, webinar e tanto altro.

L’evento anticiperà l’appuntamento in programma dal 4 al 10 settembre, sul quale tutti gli operatori del Fuorisalone stanno lavorando per confermare Milano quale capitale del design, nonchè punto di riferimento internazionale per il comparto.

Il tema dell’edizione 2021, supportato dai main partner Hyundai e Rado, è “Forme dell’Abitare”, un’occasione di confronto e dibattito sulle esigenze abitative e sugli spazi domestici, sempre più centrali nelle nostre vita da un anno a questa parte. Si parlerà anche di ambiente e di relazioni e di come queste stanno cambiando con il prolungarsi dell’emergenza sanitaria.

Il palinsesto di talk e webinar

Tra gli appuntamenti fruibili on demand su Fuorisalone TV ci sono due talk ospitati presso Il Salotto di Milano: il primo a proposito dei mutamenti in corso nel mondo dell’arte contemporanea e del design, il secondo dedicato al tema dello showroom del futuro, un argomento trasversale che interessa tutti i settori, e che per l’arredo-design, come anche per la moda, diventa centrale.

Da non perdere il ciclo di 11 talk proposti da Strategy Innovation, la spinoff di Ca’Foscari, dedicati al tema dell’abitare domestico e declinati nei suoi diversi ambienti, dalla zona giorno alla zona notte, fino all’outdoor.

Lombardini22, realtà operante nello scenario italiano dell’architettura e dell’ingegneria, propone un ciclo di incontri dedicati ai temi della progettazione dell’involucro edilizio, dello spazio commerciale retail e di quello di lavoro, tra funzionalità, personalizzazione, flessibilità e multifunzionalità.

Phyd, la phygital venture di The Adecco Group, presenta tre appuntamenti: un momento di confronto con la designer Paola Navone, un incontro dedicato al rapporto tra formazione e mercato del lavoro applicato al design e uno speech di Amleto Picerno Ceraso, architetto e ceo di Medaarch, sulle “Nuove prospettive offerte dal digitale nell’ambito del design e dell’architettura”.

Teva organizza con un talk intitolato “Teva per te. Quando il design è al servizio della salute”, un appuntamento dedicato al design thinking applicato all’ambito farmaceutico.

Gli highlights di Fuorisalone.it

Uptown Milano, il primo distretto residenziale smart e sostenibile in Italia, porta tre eventi: “Benessere (e ironia) nel design contemporaneo. Incontro con Chiara Alessi“, “Nuove forme dell’abitare: le sfide dell’innovazione tecnologica e della sostenibilità“, “La presentazione del nuovo numero della rivista About Cities“.

Signature Kitchen Suite mostra in anteprima “Taste the Architect“, serie che unisce architettura e food, con Marco Piva, Piero Lissoni, Paola Navone, Massimo Roj e Massimiliano Locatelli.

Da Londonart arriva invece la nuova collezione The Daydreamer, la linea di wallpaper realizzata da Giopagani, una reinterpretazione di segni distintivi, in un linguaggio stilistico eclettico e denso d’immaginazione.

Worth Partnership Project, progetto finanziato da COSME, programma dell’Ue per la competitività delle piccole e medie imprese, svela i 63 vincitori della call che ha coinvolto 144 partner provenienti da 24 paesi europei.

Torna poi la terza edizione di Life in Vogue, a cura di Federica Sala: dal 12 al 18 aprile sei designer internazionali sono chiamati a interpretare virtualmente la redazione di Vogue Italia.

Fino al 18 aprile, NABA – Nuova Accademia di Belle Arti promuove “Design off-line“, un’esposizione presso lo Scalo Lambrate dedicata ai progetti degli studenti dell'”Area Design“.

Memphis vuole stupire con la collezione “Night Tales“, disegnata da Masanori Umeda, che entra a far parte del “Post Design“, in occasione dei quarant’anni dello storico gruppo.

Rethink! Service Design Stories torna con “Talkin’ Bout A Revolution“, la quinta edizione del festival che affronta i temi del New European Bauhaus, circular economy e circular cities, in una tavola rotonda virtuale volta a esplorare i nuovi scenari di servizio nella transizione urbana sostenibile, accessibile, inclusiva e possibile.