BAU Online: esperimento riuscito!


Networking B2B intensivo e approfondimenti di mercato multilivello: l’offerta di BAU Online si è rivelata un importante punto di ancoraggio per il settore edile in tempi turbolenti. 247 espositori hanno messo a disposizione presentazioni digitali dal vivo e colloqui individuali; il programma della conferenza ha esplorato temi come la digitalizzazione, la sfida del cambiamento climatico, l’edilizia del futuro e l’impatto della pandemia sull’architettura.

La forte partecipazione a BAU Online sottolinea il valore che la nostra rete di fiere ha per il settore delle costruzioni – spiega Reinhard Pfeiffer, vicepresidente del Consiglio di Amministrazione di Messe München. Abbiamo offerto ai nostri clienti e partner un ponte verso BAU 2023, per il quale quasi tutti gli espositori noti hanno già annunciato la loro partecipazione“. BAU Online ha “attivato il settore delle costruzioni in modo impressionante – afferma Dieter Schäfer, presidente del comitato consultivo di BAU Monaco e presidente del consiglio di amministrazione di Deutsche Steinzeug Cremer & Breuer AG. Il networking B2B digitale sta fornendo un contributo fondamentale per mantenere il business in funzione in questi tempi difficili. Tuttavia, questo non cambia il fatto che BAU Online non può sostituire la fiera BAU tradizionale a Monaco“.

I numeri di BAU Online

247 espositori da 29 paesi hanno partecipato a BAU Online, offrendo 1.495 presentazioni dal vivo e 4.316 colloqui individuali. 23 espositori hanno inoltre sostenuto l’evento come sponsor. Durante i tre giorni, un totale di 38.325 partecipanti da 138 paesi si sono uniti; la piattaforma è stata visitata un totale di 218.756 volte. Il programma della conferenza comprendeva 31 forum con circa 150 esperti, fornendo approfondimenti su argomenti di tendenza. Il live streaming è stato trasmesso per tre fusi orari (Europa/Berlino, Stati Uniti/New York, Asia/Shanghai).

Per saperne di più: https://bau-muenchen.com.