In streaming o in presenza, si avvicina l’appuntamento con Superfaces

L’unico evento italiano in presenza dell’anno dedicato alle superfici innovative, in programma alla Fiera di Rimini, dal 19 al 21 novembre, si arricchisce ampliando i servizi per espositori e visitatori.

Dal 19 al 21 novembre 2020 le ultime tendenze nelle superfici d’arredo saranno sul palco di Superfaces Preview (www.superfaces.it), evento ibrido organizzato da IEG Exhibition Group, anteprima dalla fiera omonima in programma nel 2021.

L’evento si rivolge ad un pubblico di architetti, rivenditori, distributori e contractor per presentare una panoramica completa sul mondo delle novità estetiche e di prodotto di tutti i materiali da rivestimento, con un focus sulle evoluzioni spinte dalla situazione attuale.

La mostra “Skins & Faces” sarà il cuore creativo dell’evento dove le imprese potranno raccontare i propri materiali attraverso un concept originale. Estetica e innovazione saranno le parole chiave: il nuovo format permette al visitatore una full immersion nel comparto delle superfici, toccando gli aspetti estetici, tecnologici e tecnici, con aree espositive che offrono visibilità ai brand e ai loro prodotti più innovativi.

Superfaces vuole essere un marketplace delle superfici resilienti, viniliche, resina e cemento, legno e fibre naturali, e in generale di tutti i materiali di nuova generazione, realizzati con innovative lavorazioni o nuove combinazioni.

Ad arricchire l’offerta espositiva incontri, workshop ed eventi saranno svolti all’interno della “Digital Arena“, un palco pensato per accogliere i visitatori che potranno partecipare agli eventi in presenza, grazie alle sedute distanziate (secondo le normative in vigore) e che, attraverso lo streaming, permetterà di connettere virtualmente il pubblico da remoto. Un’area dedicata anche agli espositori, che potranno utilizzare lo spazio per presentazioni aziendali.

Anche con quest’ulteriore integrazione digital, Superfaces intende presentare il settore a 360° attraverso diversi strumenti complementari: una formula che mette al centro l’incontro fisico tra le persone e il contatto diretto con i materiali in esposizione, ma capace di riverberare i suoi contenuti anche attraverso i canali online.