FEP: inizio 2019 del parquet in Europa senza infamia e senza lode

Il Consiglio di Amministrazione della Federazione Europea del Parquet (FEP) si è riunita lo scorso 4 aprile per discutere, tra gli altri punti all’ordine del giorno, dell’industria dei pavimenti in legno in relazione ai recenti indicatori macroeconomici.

In generale, la situazione nel Vecchio Continente è risultata stabile e con qualche mercato in lieve crescita. Rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, i dati provvisori per i primi tre mesi del 2019 indicano consumi di parquet regolari o moderatamente in aumento, ad eccezione di Belgio, Paesi Bassi, Svizzera e Regno Unito, che registrano riduzioni limitate delle vendite. Torna invece in terreno positivo la Germania.

Ecco un quadro più dettagliato, paese per paese.

Austria

up

Le vendite di parquet in Austria sono risultate leggermente in aumento (+1%) durante il primo trimestre del 2019 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Belgio

down

Le informazioni al momento disponibili segnalano un consumo di parquet diminuito del 4% durante il primo trimestre del 2019 rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, anche a causa della concorrenza dei pavimenti “effetto legno“.

Paesi baltici

stable

I mercati dei paesi baltici sono rimasti stabili durante il primo trimestre dell’anno in corso.

Repubblica Ceca

up

I dati indicano uno sviluppo positivo sul mercato del parquet ceco durante i primi tre mesi del 2019.

Danimarca

stable

Il mercato del parquet danese è rimasto stabile, sostenuto dalle performance tutto sommato positive dell’edilizia residenziale.

Finlandia

stable

Le vendite di parquet nel paese sono rimaste regolari per tutto il primo trimestre del 2019, anche se la vendita al dettaglio non sta passando uno dei suoi periodi migliori.

Francia

up

Dopo quarto trimestre 2018 complicato, il mercato francese torna ad inizio 2019 a offrire segnali incoraggianti. Ma il settore avrebbe comunque bisogno di più visibilità.

Germamia

up

La Germania del parquet torna a crescere: +4% soltanto nel primo trimestre 2019. Il pessimo avvio dello scorso anno è ormai un ricordo.

Italia

stable

Mercato stabile. Ma ci sono ancora troppe incertezze politiche su quello che succederà dopo le elezioni europee.

Paesi Bassi

down

Crollo delle vendite di parquet in Olanda (-4%). Ancora una volta sembra c’entrare qualcosa la concorrenza della soluzioni “effetto legno“.

Norvegia

stable

I dati indicano che il mercato norvegese è rimasto sostanzialmente piatto durante i primi tre mesi del 2019, il che è incoraggiante se paragonato alle significative diminuzioni registrate lo scorso anno.

Polonia

up

Fa ben sperare l’incremento delle vendite di parquet del 2% rispetto al primo trimestre 2018.

Spagna

stable

Il mercato spagnolo è rimasto stabile durante il primo trimestre del 2019, subendo probabilmente il contesto politico ancora incerto.

Svezia

up

Continua a diffondersi il parquet in Svezia: il 2019 inizia con un’interessante +1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Svizzera

down

Le informazioni in possesso del FEP segnalano un consumo di parquet in diminuzione del 2%.

Regno Unito

down

Le conseguenze della Brexit cominciano a farsi sentire: parquet in calo dell’1%.