La nuova casa di FederlegnoArredo Eventi

Sorgerà in un’area oggi di proprietà di Fondazione Fiera Milano, compresa tra le vie Guglielmo Silva, Paolo Uccello e viale Ludovico Scarampo, il nuovo headquarter di FederlegnoArredo Eventi, ente organizzatore, tra gli altri, del Salone del Mobile e di MADE expo.

Il terreno, che rientra nell’Accordo Integrativo 2014 all’Accordo di Programma Fiera, si trova proprio di fronte ai padiglioni 3 e 4 del Portello.

La decisione è stata presa all’unanimità dal Comitato Esecutivo e poi ratificata dal Consiglio Generale di Fondazione Fiera Milano, riunitosi sotto la presidenza di Giovanni Gorno Tempini, trattandosi dell’alienazione di una minima parte del patrimonio immobiliare di Fondazione Fiera Milano.

L’edificio, che sarà progettato da un architetto italiano di fama internazionale, interesserà un’area di circa 6 mila metri quadrati.

Emanuele Orsini, presidente di FederlegnoArredo Eventi, ha così commentato la scelta: “Una nuova casa per gli associati e per le manifestazioni del gruppo. Una struttura moderna, iconica e sostenibile, collocata in uno dei quartieri più prestigiosi della nuova Milano e progettata da un architetto italiano di fama internazionale, che garantirà spazi adeguati a una realtà che ha da tempo superato i confini nazionali ed è sempre più proiettata verso traguardi globali“.

Si tratta di una mossa strategica, che completa la missione del Salone del Mobile nella promozione dell’eccellenza del design e del progetto accanto a tutto il sistema rappresentato da FederlegnoArredo – ha aggiunto Claudio Luti, presidente del Salone del Mobile. Investire in uno spazio dall’alto valore aggiunto architettonico a Milano oggi assume non solo un ruolo finalizzato all’aspetto funzionale, ma diventa un simbolo all’interno di un’area della città proiettata verso il futuro. Una sede prestigiosa consolida il legame del Salone con Milano e può diventare un ulteriore elemento d’attrazione del marchio a livello globale“.

Questo prestigioso intervento – ha sottolineato Gorno Tempinisarà rappresentativo del design italiano, dell’alta qualità architettonica e della simbologia iconica del legame che da 60 anni accomuna Federlegno, la Fiera e la città di Milano. Un progetto che bene si integra con altre importanti iniziative, tra cui la valorizzazione dei padiglioni al Portello, previste nel Piano Industriale 2019-2021 di Fondazione Fiera Milano, approvato alla fine dello scorso novembre. Il ricavo dell’operazione contribuirà al finanziamento degli investimenti programmati per lo sviluppo del quartiere fieristico e del territorio, in linea anche con le attese e le linee di indirizzo del Comune di Milano“.