FEP: primo semestre 2018 all’insegna della stabilità

Il Consiglio di Amministrazione della Federazione Europea del Parquet (FEP) si è riunito lo scorso 20 settembre 2018 per discutere della situazione del mercato dei pavimenti in legno e dei recenti sviluppi economici in Europa.

Rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, i risultati provvisori per il primo semestre del 2018 indicano una prosieguo dell’andamento moderatamente positivo dei consumi di parquet, con un trend stabile o una leggera crescita. Le eccezioni sono la Germania, la Norvegia e la Svizzera, che segnano un calo delle vendite. La situazione nei primi due paesi sta tuttavia già migliorando. Anche la parte orientale del continente mostra fenomeni incoraggianti.

Nonostante la forte concorrenza del settore dell’arredamento, il legno è un materiale ancora ampiamente disponibile, seppur a costi sempre maggiori. A causa delle condizioni climatiche, la Quercia sta diventando più rustica e si avvertono le prime carenze di gradi fini.

Il consesso ha poi espresso la sua preoccupazione per la potenziale minaccia che si affaccia sull’UE con la “guerra commerciale” in atto tra Stati Uniti e Cina. In questo contesto, è plausibile una maggiore pressione per quanto riguarda le importazioni di prodotti stranieri sui mercati locali.

Ecco come si presenta la situazione in Europa, paese per paese.

Austria

up

Il consumo di parquet austriaco progredisce ulteriormente durante il primo semestre del 2018 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Belgio

stable

Le informazioni disponibili indicano una stabilizzazione delle vendite di parquet durante i primi sei mesi del 2018.

Danimarca

stable

I dati raccolti mostrano che il mercato del parquet danese è in lieve calo.

Finlandia

up

Le vendite di parquet aumentano leggermente sul mercato finlandese, riflettendo il miglioramento del contesto economico generale. Di contro, però, la vendita al dettaglio sta vivendo momenti meno positivi.

Francia

up

Il mercato francese continua a registrare performance positive nella prima metà del 2018, ad eccezione dei parquet massicci.

Germania

down

Sebbene la situazione sia in miglioramento, il consumo di parquet tedesco è diminuito durante i primi sei mesi del 2018.

Italia

up

Le vendite stentano ancora a decollare. Unica eccezione l’area di Milano. La ripresa è prevista entro la fine dell’anno.

Olanda

stable

I dati raccolti indicano una stabilizzazione del mercato durante la prima metà del 2018.

Norvegia

down

Le vendite sembrano diminuite in modo significativo per tutto il primo semestre del 2018. Tra gli operatori norvegesi c’è comunque ottimismo per la restante parte dell’anno.

Polonia

up

Viene segnalato un moderata crescita del consumo di parquet durante la prima metà del 2018.

Spagna

stable

Il consumo di parquet spagnolo è stato fino a questo momento stabile. L’anno è iniziato bene, ma il mercato sta un po’ regredendo a causa della preferenza per i progetti “low end” e del rallentamento nei settori retail e residenziale.

Svezia

up

I consumi di parquet aumentano ulteriormente durante la prima metà del 2018. Si osserva qualche segnale positivo nonostante l’attività sommessa per gli edifici residenziali e la diminuzione dei progetti “high end“.

Svizzera

down

Il consumo di parquet nel periodo analizzato è risultato in calo.