La storia si ripete

Inaugurato nella primavera 2018 nel cuore della capitale inglese, l’Hotel Indigo London è un tempio art déco di vetro, marmo e legno. Legno biocompatibile di Fiemme 3000, scelto per tutti i pavimenti dei 9 piani della struttura, dallo studio Michaelis Boyd, responsabile del progetto.

Il disegno distintivo dell’Hotel Indigo cattura il fascino della scena teatrale di Londra e l’energia degli anni ’30, quando la struttura conosciuta come 1 Leicester Square aprì nello stesso luogo.

Lo spazio è stato completamente rivisitato per raccontare “la storia di quartiere“, riflettendo l’heritage dell’edificio in omaggio al lascito cinematografico e teatrale dell’area. Michaelis Boyd ha disegnato, con stile giocoso ed elegante, le camere degli ospiti, il rooftop bar e il ristorante panoramico.

Nelle 95 stanze da letto – che vedono anche l’uso di boiserie a mezza altezza per il rivestimento delle pareti – negli spazi comuni, fino al meraviglioso ristorante, sono stati posati 3.000 metri quadrati di Rovere senza nodi della collezione Fuoriserie di Fiemme 3000. Una varietà realizzata su misura dalla casa trentina, caratterizzata dalle ricche e profonde sfumature bruno-porpora e dalla superficie perfettamente levigata e priva d’imperfezioni.

La scelta di Fiemme 3000 è stata dettata dalle esigenze di qualità e di salubrità degli spazi, e anche di resa estetica e di coerenza con il progetto d’interni, che sin dalla fase d’ideazione prevedeva la scelta di pavimenti capaci di richiamare i palcoscenici teatrali.

A occuparsi dello sviluppo e della fase operativa della collaborazione con Fiemme 3000 sul territorio, Casa Fiemme London e il titolare Marco Pacitti.

Nel quartiere dove ogni angolo diventa palcoscenico, anche l’Hotel Indigo, glamorous, audace e teatrale, con vista spettacolare sui tetti della città, si trasforma così nella quinta scenografica perfetta per uno spettacolo tutto da inventare e da vivere.

________________________________________________________________

Michaelis Boyd

Michaelis Boyd é uno studio internazionale di architettura con sedi a Londra e New York. Fondato nel 1995 da Alex Michaelis e Tim Boyd, ha costruito la propria reputazione grazie a un’architettura e un interior design pluripremiati, a un approccio fortemente incentrato sul design, orientato a materiali e tecniche di costruzione sostenibili e alla consapevolezza ambientale. Il portfolio vanta progetti residenziali e commerciali di alto livello per clienti nel Regno Unito e in tutto il mondo, costruzione di nuovi siti urbani e ristrutturazione di palazzi del patrimonio inglese, hotel di lusso, resort, club privati, ristoranti e bar. Recentemente, Michaelis Boyd ha progettato cinque nuovi residence nel prestigioso Sugar Beach Club a Santa Lucia; 120 Elgin Crescent, un’abitazione privata a Notting Hill; Clubhouse by ZO., un concept di co-working, wellness e lifestyle nel Rockefeller Centre, a New York; e il RYSE Hotel a Hongdae, Seoul.



Richiedi maggiori informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio