FederlegnoArredo, nuova sede e un hotel a Fieramilanocity

E’ stato firmato lo scorso 29 novembre a Milano da Enrico Pazzali, presidente di Fondazione Fiera Milano, e da Emanuele Orsini, presidente di FederlegnoArredo Eventi, il contratto preliminare di compravendita dell’area Scarampo: 6.000 mq su cui sorgeranno il nuovo headquarter della federazione del legno-arredo e gli uffici del Salone del Mobile.

Oltre all’intervento per la nuova sede di FederlegnoArredo Eventi, è prevista la realizzazione da parte di Fondazione Fiera di una struttura alberghiera destinata a supportare le attività fieristiche e convegnistico-congressuali, organizzate da Fiera Milano Congressi. Entrambi gli edifici verranno progettati dall’architetto Michele De Lucchi con un’architettura iconica e coordinata, in una zona emblematica della città e della sua storia fieristica, proprio davanti ai padiglioni 3 e 4 di Fieramilanocity, oggi uno dei quartieri più prestigiosi della nuova Milano. Un connubio fra storia e futuro che vede il capoluogo lombardo capace di reinventarsi senza perdere mai le proprie radici.

Fondazione Fiera Milano – ha sottolineato Pazzaliè da sempre sensibile ai valori della qualità e della sostenibilità urbane; questo intervento unitario sotto il profilo architettonico si inserisce in un contesto cittadino che in questi ultimi anni è al centro di una profonda trasformazione urbanistica. Il progetto riveste un’importanza centrale per la fiera e la città di Milano e per il legame che la accomuna a FederlegnoArredo. Fondazione Fiera promuove questo investimento che valorizzerà la sua presenza al Portello, oggi una delle aree cittadine più prestigiose, in coerenza con le proprie finalità statutarie, sviluppando ulteriormente le potenzialità dell’area. L’accordo – conclude Pazzali intende rafforzare la partnership con il Salone del Mobile, la più importante manifestazione fieristica di settore al mondo, e promuovere il design italiano, attraverso la realizzazione di una sede iconica della Federazione che rappresenta le aziende del settore legno-arredo”.

Con la firma di oggi tra Fondazione Fiera Milano e FLARE, immobiliare controllata al 100% da FederlegnoArredo Eventi – ha commentato Orsini, prende corpo un progetto che darà una ‘casa’ moderna, ecosostenibile, avveniristica e altamente funzionale a tutti i nostri associati e che sarà espressione della filosofia e del saper fare che ci contraddistingue. Una vetrina all’altezza del prestigio della filiera legno-arredo e della qualità del nostro made in Italy che tutto il mondo ci riconosce. Una scelta strategica e un iconico headquarter per la macchina operativa del gruppo FederlegnoArredo-Salone del Mobile Milano, che da sempre condivide la visione dello sviluppo e dell’imprinting che Fondazione Fiera Milano ha saputo dare alla città”.

La nuova sede del Salone del Mobile potrà ben rappresentare, con un progetto architettonico fortemente identitario, il legame della manifestazione con la sua città – ha aggiunto Claudio Luti, presidente del Salone del Mobile.Milano. In un momento di grande sviluppo per Milano, lo spazio che ospiterà gli uffici del Salone e delle altre realtà del gruppo sarà un nuovo punto di riferimento simbolico per la città“.

Così invece Attilio Fontana, governatore di Regione Lombardia: “Sono molto soddisfatto dell’accordo raggiunto tra Fondazione Fiera Milano e FederlegnoArredo Eventi. Da un lato si prosegue nella valorizzazione di un’area che è simbolo del dinamismo economico milanese e lombardo; dall’altro, la sede FLA, il nuovo albergo, proprio al Portello, rendono palpabile il valore aggiunto che Fondazione Fiera e Federlegno hanno saputo offrire alla economia lombarda e italiana con il Salone del Mobile. Con il progetto, infine, si completa con un ulteriore tassello la dotazione di spazi legati al mondo fieristico di cui la città di Milano aveva bisogno e della quale potrà essere orgogliosa“.

Con questo nuovo progetto – ha chiosato il sindaco di Milano, Giuseppe Sala la storica area del Portello continua la sua trasformazione nel segno di Fiera Milano e di Federlegno, protagoniste insieme, per decenni e ancora oggi, di straordinarie edizioni del Salone del Mobile. La realizzazione di questo progetto, rappresentativo dell’identità passata e del futuro del nostro memorabile quartiere fieristico, contribuirà ad accrescere la bellezza e l’attrattiva di un luogo già considerato uno dei tanti volti avveniristici e internazionali di Milano”.

Il terreno rientra tra le aree del Polo Urbano di Fieramilanocity interessate dall’Atto Integrativo 2014 all’Accordo di Programma Fiera. La stipula del contratto definitivo è subordinata all’approvazione da parte del Comune di Milano e dello Studio di Coordinamento Progettuale Unitario (SCPU).