GLF ARCTCT Architecture & Design

Gian Luca Frigerio, 47 anni, di Alessandria, si è laureato alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino con indirizzo Progettazione Architettonica; dopo la laurea, ha frequentato molti corsi di specializzazione, in particolare sui temi dell’Hotel & Contract Design; negli ultimi anni ho stretto collaborazioni professionali in Cina, in particolare a Shanghai.

GLF ARCTCT Architecture & Design, Alessandria – www.gianlucafrigerio.com

 

Ama il parquet? Perché?

Amo molto il parquet, e in generale le superfici legnose, spesso ho utilizzato anche legni di recupero o grezzi in contesti caratterizzati dal rigore e dalla pulizia formale.

Oltre al legno, quali materiali privilegia?

Non ho un materiale prediletto, dipende dal progetto, che per me è sempre tarato sulle esigenze della committenza e influenzato anche dal contesto economico e sociale. Tendenzialmente amo anche i cementi, le pietre naturali e le superfici tessili, che abbino a particolari in ferro, acciaio, vetro.

I suoi colori preferiti?

Prediligo la scala dei grigi se voglio avere un “contenitore neutro”, ma lavoro molto all’interno di questa neutralità con finiture tessili (tendaggi o arredi imbottiti) che hanno gamme cromatiche più forti, dal vinaccia al bordeaux. In Liguria o nel Monferrato ho lavorato anche con materiali e colori più forti – arancioni, blu, celesti – mentre nel Monferrato ho prediletto materiali e leganti naturali del territorio, che tendono all’ocra e al giallo.

Quali sono nuove tendenze dell’interior design?

Non penso che si possa definire una tendenza in architettura e nell’interior, dipende dal singolo progetto e dal contesto. I progettisti seguono delle linee guida che sono frutto della propria cultura, al limite si ricercano novità nel campo delle superfici e delle finiture, la tendenza si può intendere in tal senso: mettere a frutto ciò che la ricerca e l’industria propongono sul mercato, ma dire che la tendenza sarà minimal oppure più decorativa, con toni chiari o scuri forse ha poco senso. Penso, o per lo meno mi piacerebbe, che vi fosse la tendenza all’armonia e alla progettazione consapevole.

 

Nelle foto lo showroom Tigullio Design, a Genova (esclusivamente dedicato ai prodotti Sistemi Rasoparete), dove Frigerio ha scelto il parquet industriale, a rafforzare il concetto di laboratorio di idee e di manualità, supportato anche dall’immagine di laboratorio applicata sulle porte blindate a raso.

In basso il restauro di un appartamento ad Alessandria, con il recupero di un parquet di fine ‘800, e una ristrutturazione a Pesaro, sempre con legno e parquet.

Frigerio