AIPPL per il sociale: “regaliamo il nostro tempo per una scuola più sicura”

Non c’è modo migliore di farsi del bene che facendo del bene. Ne è profondamente convinta – come noi – l’Associazione Italiana Pavimenti in Legno. È un circolo virtuoso: un’iniziativa che sembra avere fini puramente sociali alimenta l’economia, che alimenta nuovamente il sociale, che alimenta a sua volta l’economia.

Un plauso allora va ad AIPPL, che ha firmato oggi un ‘Patto di Collaborazione’ con il Settore Lavori Pubblici della Città di San Donà di Piave per donare un po’ del proprio tempo a favore del ripristino del parquet della palestra della Scuola Media Romolo Onor, danneggiato dal tempo, ripristino che avverrà a costo zero per l’Amministrazione comunale.

Si tratta di 350 metri quadrati di Rovere che, a partire dalla fine del mese di luglio, saranno rilevigati e riverniciati (con tracciamento delle nuove linee del campo da gioco) da un gruppo di volontari dell’Associazione, capeggiati dal Consigliere Stiven Tamai (titolare di Pavilegno, colui che si è fatto promotore dell’iniziativa), volontari ancor più da apprezzare perché ‘ci mettono le braccia’: già, perché un conto è donare con una carta di credito, seduti comodamente sul proprio divano, un conto è regalare se stessi, il proprio tempo, le proprie energie.

La Città di San Donà ha costruito, già nel 2016, il Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e amministrazione per la cura, la gestione condivisa e la rigenerazione dei beni comuni urbani. L’obiettivo era quello di dare ai cittadini e alle realtà che volessero offrire un contributo spontaneo al bene comune uno strumento innovativo“, ha spiegato l’Assessore ai Lavori Pubblici Lorena Marin.

Appello raccolto da AIPPL, come ha illustrato il presidente Dalvano Salvador dopo la firma: “Come associazione, ci poniamo come obiettivo annuale la restituzione, ai territori, di un valore aggiunto proveniente dalle nostre competenze e abilità: questo strumento ci ha permesso di operare efficacemente nel sandonatese. Oltre che imprenditori, siamo anche genitori e quindi ben consapevoli dell’importanza di scuole belle, sicure e moderne; ci dedicheremo prossimamente anche ad altri territori, magari utilizzando questa formula del Patto di Collaborazione”.

 

La firma del Patto di Collaborazione nella Sala Giunta dell’Amministrazione di San Donà di Piave (VE).