Chi non si forma, si ferma

«Chiunque smetta di imparare è vecchio, che abbia 20 o 80 anni. Chiunque continui a imparare resterà giovane», Henry Ford

 

Siamo arrivati al giro di boa. Sono passati sei mesi circa dalla presentazione al mercato, e ai nostri colleghi, del programma di attività 2018 forse è tempo di fare i primi bilanci.

La principale novità di quest’anno sono gli Academy: 6 incontri formativi della durata di un giorno, tutti tenuti in un’unica location (Rimini), incentrati sulle differenti fasi dell’attività di posa, dal punto di vista operativo e gestionale.

Sembrerà un’operazione banale, ma il programma degli Academy ha avuto una genesi molto dibattuta. Fornire ai nostri associati gli strumenti più adatti per fare bene il proprio lavoro non era un obiettivo da poco.

Io e i miei colleghi del Consiglio ci siamo interrogati a lungo sulla necessità di rinnovare l’offerta formativa. Ciò che più ci premeva era portare avanti un cambio di prospettiva: da un’offerta diretta dall’alto a un’offerta calibrata sui fabbisogni formativi dei nostri soci. Eravamo, e siamo, profondamente convinti della necessità di offrire una formazione in linea con i cambiamenti. Non solo i cambiamenti del mercato (caratterizzati dalla continua evoluzione tecnologica e normativa), ma anche, e soprattutto, dai cambiamenti dei nostri soci.

Dovevamo conoscere la vostra opinione. E allora vi abbiamo mandato dei questionari, vi abbiamo chiamati, abbiamo attivato una chat per i soci. Ed è stato molto istruttivo. Ci siamo resi conto, solo per fare un esempio, che la fascia di associati più interessati a partecipare ad attività di istruzione e formazione è quella più giovane o, ancora, che temi come la tecnologia del legno, i piani di posa, la finitura, sono tanto importanti per voi quanto la sicurezza sul lavoro o gli aggiornamenti normativi. Così è nato il programma che tutti conoscete. Mentre scrivo sta per iniziare il terzo Academy e la mia più grande soddisfazione è che anche questo appuntamento ha registrato il tutto esaurito. È un bel segnale, perché la scelta consapevole di seguire un percorso formativo di aggiornamento professionale denota una visione strategica matura e una capacità di mettersi in discussione e di cambiare.

Perché sei qui?”, ho chiesto a un associato all’ultimo corso. “Chi non si forma, si ferma”, mi ha risposto.
Per non fermarsi occorrono volontà (e ce la state mettendo tutta) e strumenti… Quelli vi prometto che continueremo a metterli a vostra disposizione.

di Dalvano Salvador



Richiedi maggiori informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio