Assemblea FederlegnoArredo: a Pesaro per parlare di futuro

In un teatro Rossini gremito di imprenditori provenienti da tutta Italia si è svolta l’assemblea generale di FederlegnoArredo.

La scelta è caduta su Pesaro per sottolineare la vicinanza ai territori e al loro tessuto produttivo – parola d’ordine del nuovo corso della federazione – che con 41.5 miliardi di euro di fatturato alla produzione nel 2017 (+2,2% rispetto all’anno precedente) e oltre 320 mila addetti contribuiscono per il 5% al PIL nazionale.

Buono anche l’andamento delle esportazioni (16.3 miliardi di euro) a conferma della forte vocazione all’export delle imprese italiane del settore.

La grande partecipazione delle imprese conferma che la strada di ascolto e dialogo intrapresa nell’ultimo anno è corretta – sottolinea il presidente di FederlegnoArredo, Emanuele Orsini. Abbiamo bisogno di confrontarci per continuare a crescere e per rafforzare il ruolo del nostro settore come elemento trainante dell’economia nazionale. Oggi abbiamo lanciato un segnale alle istituzioni affinché continuino a sostenere il comparto con politiche industriali efficaci elaborate sulla base delle nostre proposte“.

L’assemblea generale si è chiusa con una tavola rotonda che ha visto confrontarsi sugli scenari del legnoarredo Emanuele Orsini, Michele Scannavini (presidente ICE), Luigi Buttiglione (economista), Stefano Boeri (presidente Triennale Milano), Mauro Federzoni (Banca dei Territori – Intesa Sanpaolo).

La filiera legno e arredamento nella regione Marche ha un peso particolarmente rilevante sia per l’economia della regione, sia per tutto il comparto italiano. L’industria locale produce infatti circa 3 miliardi, suddivisi tra legno (16%), arredamento (76%) e illuminazione (7%), per un totale di 2.500 realtà specializzate e oltre 20.000 addetti. Un peso del 12% sul manifatturiero regionale e del 13% sul totale delle imprese dedicate alla manifattura. Per quanto riguarda invece l’incidenza della regione sul complessivo nazionale della filiera legno arredamento, il valore arriva al 9% del fatturato.

Il settore arredamento è sicuramente il più rilevante all’interno della filiera, sia in termini di imprese dedicate che in termini di fatturato prodotto. Con ricavi pari a circa 2.3 miliardi rappresenta il mercato trainante a livello sia locale che nazionale. La regione si posiziona subito alle spalle dei grandi territori del settore, come la Lombardia, il Veneto e il Friuli. Si tratta della quarta area per fatturato della filiera e terza per numero di lavoratori. La quinta per concentrazione di imprese.



Richiedi maggiori informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio