Thiene, in volo con AIPPL

L’Associazione Italiana Posatori Pavimenti in Legno continua a stupire…  E a viaggiare.

La terza tappa dei tour AIPPL si è tenuta venerdì 17 novembre in una location a dir poco suggestiva: il Roma Tokyo Hangar Museum, all’interno dell’Aeroporto di Thiene, in provincia di Vicenza. Lo spazio (concepito dall’imprenditore Giorgio Bonato e diventato in breve tempo un punto di riferimento per gli amanti del restauro di velivoli), è dedicato al raid compiuto dall’aviatore thienese Arturo Ferrarin nel 1920.

IMG_8076Come ha raccontato ai presenti Samuele Tommasini (nella foto), revisore dei conti AIPPL, l’impresa – progettata dal poeta Gabriele D’Annunzio – prevedeva di volare da Roma a Tokio per celebrare l’amicizia fra i due popoli e le straordinarie possibilità del mezzo aereo. Ferrarin portò a termine il volo, non senza fatica, insieme al tenente Guido Masiero, a bordo di un velivolo S.V.A.9, interamente in legno. Ed è proprio questo veicolo che Bonato, l’ideatore del museo, sta cercando di ricostruire fedelmente a Thiene.

Vuoi per il fascino del luogo, vuoi per i temi proposti dall’associazione (si è parlato, manco a dirlo, di legno), anche in questa occasione l’invito di AIPPL è stato raccolto da moltissimi operatori del settore, alcuni dei quali sono poi diventati soci (e quando succede dopo un evento vuol dire proprio che la mission è stata raggiunta).

Dai primi aerei in legno ai parquet stratificati, viaggio alla scoperta delle caratteristiche (macro e microscopiche) di una materia prima preziosa e complessa“, questo il titolo dell’intervento di Tommasini, dottore in in Tecnologie e Industrie del Legno, che ha accompagnato i partecipanti in un viaggio alla scoperta del legno e delle sue peculiarità. Perché conoscere la forma, la disposizione delle cellule e la costituzione chimica di questa preziosa materia prima è importante per comprenderne il comportamento.

AIPPL-tour-thiene1Anche in questa occasione Giuseppe Anzaldi, testimonial dell’Associazione, ha raccontato la sua personalissima storia dell’Associazione. Il suo intervento, dal titolo “La tua stanza per lavorare e crescere“, sempre molto coinvolgente, si è concluso con un invito ben preciso ai colleghi: “Quanto costa associarsi ad AIPPL? Più o meno quanto levigare una stanza. Come può cambiare il vostro lavoro e la vostra vita? Tantissimo. Sono qui a testimoniarlo. Cosa state aspettando?“.

Appuntamento a Firenze il 15 dicembre per l’ultimo incontro AIPPL dell’anno, un corso di aggiornamento tecnico sul tema “Interventi di recupero e ripristino di pavimentazioni di legno esistenti – Sottofondi a secco”. A breve tutti i dettagli.

 



Richiedi maggiori informazioni

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Il tuo messaggio